Orologio semplice segnatempo con doppia indicazione dei mesi, Breguet No 45

Orologio semplice segnatempo con doppia indicazione dei mesi, Breguet No 45

Orologio semplice, nuovo calibro, Breguet No 702

Orologio semplice, nuovo calibro, Breguet No 702

Quaderni, progetto di un’opera sull’orologeria di A.-L. Breguet.

Quaderni, progetto di un’opera sull’orologeria di A.-L. Breguet.

A.-L. Breguet
L’orologeria alla conquista del mondo

Dopo il Museo del Louvre nel 2009, il Museo nazionale svizzero dedica una retrospettiva all’arte e alla vita di Abraham-Louis Breguet, l’uomo che è stato definito «il più grande orologiaio di tutti i tempi». Specialista ineguagliato, ha fatto compiere progressi straordinari all’orologeria con le sue invenzioni.

Di origine svizzera – è nato a Neuchâtel nel 1747 – e stabilitosi a Parigi, Breguet estese a tutta l’Europa la sua rete commerciale. Tra i suoi prestigiosi clienti spiccano la regina Maria Antonietta, lo zar Alessandro I, il re Giorgio IV d’Inghilterra e la famiglia Bonaparte.

Questa ricca ed esauriente esposizione riunisce rari orologi, pendole, strumenti di misura ai quali si alternano ritratti, documenti d’archivio e brevetti d’invenzione che abbracciano la produzione di A.-L. Breguet e dei suoi successori, dall’ultimo quarto del XVIII secolo fino agli anni 1850. I 175 esemplari e pezzi unici presentati in questa mostra provengono dalle più grandi collezioni europee.

La presente, eccezionale retrospettiva è stata esposta al pubblico nell’estate 2011 al Château de Prangins – sede nella Svizzera romanda del Museo nazionale svizzero, situato in una posizione idilliaca nei pressi di Ginevra, sulle rive del lago Lemano – e proseguirà al Landesmuseum di Zurigo nell’autunno dello stesso anno.

L’esposizione è posta sotto il patrocinio del Consigliere federale Didier Burkhalter.


 Francais English info.prangins@snm.admin.ch www.chateaudeprangins.ch www.breguet.com http://www.louvre.fr